ARCHIPLANO

L' Archiblenda ha un motore di treno al molibdeno giuntato con cernierinicci corti a gomito buam tun tun buam tun tun buam buam tun tun la parte terminale è un ossoplente a legno dai pistoncini di vetro-brivido brasato striii striii striii diii striii sulla biella torsionata si cancangia un sensore biometalla fischiante prinpron prinpron prinpron
L'Archipicchio invece in blocco sta in collo allo scapicchio con due ferri avvitati alla camera di scoppio damdumdum damdumdum dumdum se lo scuoti il pulsante clanga perchè s'è rotto l'attormizzatore praclangclang praclangclang pran sul di dietro la vernice cade a spacchi ed il vento fa brillare i cacciacicci vac-chivac-chivac-vac Insieme fanno un Archiplano straordinario dalla linea turbolesta e perforante prahi calè prahi calè olè la tastiera dei comandi è a schermo liquido informale lucida di zarzo penta-biflettente digitale sgisà sgisà sat il portello meccanato rapido spantana e senza il minimo ronzio s'olìa nel mezzo tran tran tran
E l'Archiplano assemblato straordinario cascavola come un chirottero o una palla se in giù va digrignando appicca lo schedario sui capelli invece slitta con un grido di battaglia di ferraglia
E da ultimo inghiotte un razzo centenario
ruttando come un vero faccitalia
ruttando come rutta la plebaglia!

ACCIPICCHIA!

ACCIPICCHIA, CHE SGARGIANTE LA CREATURA VOLPARLANTE DI ARCHIPLANO! MEZZO UCCELLO ALLA DEPERO MEZZO DRONE LEONARDIANO. BLU E ROSSO ROMBA A TERRA, TWITTA IN CIELO COI VOLANTI FUTURISTI, CON LE MACCHINE CONIGLIE CHE FAN FIGLI. INFORNATE DI PAROLE, FILASTROCCHE PITTURATE, STRAMPALATE, NATE STRANE. ARCHIBLENDA! BIOMETALLA! TURBOLESTO, PERFORANTE COME BECCA, COME PICCHIA L'ARCHIPICCHIO DI ARCHIPLANO!

(Franco Canavesio 12 gennaio 2016)


venerdì 23 novembre 2012

NOTIZIE SINDACALI


sorpreso a dormire
in orario di lavoro
l'addetto alla felicità degli uomini
è stato licenziato

pare che nel Dipartimento Felicità Umana
quello fosse l'andazzo corrente
un addetto soltanto
per un bacino d'utenza di nove miliardi d'individui
- la stessa dotazione organica di duemila anni fa!

(non stupisce che ogni tanto s'appisolasse)

come rimpiazzo hanno assunto un precario
con un contratto di collaborazione a progetto
il progetto in effetti è ambizioso
ma le cose non vanno molto meglio

la Direzione infatti lesina i fondi
(da almeno duecento anni
non si fanno più corsi d'aggiornamento)
e il poveretto
non sa più
letteralmente
a che santo votarsi
-però almeno non dorme in servizio!

la crisi ha colpito molto in alto
la spesa va tenuta sotto controllo anche lassù
anche un collaboratore a progetto
che lavora sottopagato
solo undici mesi all'anno
(le ferie sono escluse)
costa troppo

girano voci inquietanti
pare che la Direzione
abbia intenzione
di esternalizzare il servizio
e chiudere il Dipartimento Felicità Umana

la felicità degli uomini
non è un settore strategico in questo momento

e allora si fanno avanti gli uomini d'affari
quelli con gli occhiali a specchio
la BMW sotto il culo
le conoscenze giuste

ai burocrati con le ali e l'aureola
presentano le loro offerte
corredate naturalmente
dell'immancabile certificato antimafia

Nessun commento:

Posta un commento