ARCHIPLANO

L' Archiblenda ha un motore di treno al molibdeno giuntato con cernierinicci corti a gomito buam tun tun buam tun tun buam buam tun tun la parte terminale è un ossoplente a legno dai pistoncini di vetro-brivido brasato striii striii striii diii striii sulla biella torsionata si cancangia un sensore biometalla fischiante prinpron prinpron prinpron
L'Archipicchio invece in blocco sta in collo allo scapicchio con due ferri avvitati alla camera di scoppio damdumdum damdumdum dumdum se lo scuoti il pulsante clanga perchè s'è rotto l'attormizzatore praclangclang praclangclang pran sul di dietro la vernice cade a spacchi ed il vento fa brillare i cacciacicci vac-chivac-chivac-vac Insieme fanno un Archiplano straordinario dalla linea turbolesta e perforante prahi calè prahi calè olè la tastiera dei comandi è a schermo liquido informale lucida di zarzo penta-biflettente digitale sgisà sgisà sat il portello meccanato rapido spantana e senza il minimo ronzio s'olìa nel mezzo tran tran tran
E l'Archiplano assemblato straordinario cascavola come un chirottero o una palla se in giù va digrignando appicca lo schedario sui capelli invece slitta con un grido di battaglia di ferraglia
E da ultimo inghiotte un razzo centenario
ruttando come un vero faccitalia
ruttando come rutta la plebaglia!

ACCIPICCHIA!

ACCIPICCHIA, CHE SGARGIANTE LA CREATURA VOLPARLANTE DI ARCHIPLANO! MEZZO UCCELLO ALLA DEPERO MEZZO DRONE LEONARDIANO. BLU E ROSSO ROMBA A TERRA, TWITTA IN CIELO COI VOLANTI FUTURISTI, CON LE MACCHINE CONIGLIE CHE FAN FIGLI. INFORNATE DI PAROLE, FILASTROCCHE PITTURATE, STRAMPALATE, NATE STRANE. ARCHIBLENDA! BIOMETALLA! TURBOLESTO, PERFORANTE COME BECCA, COME PICCHIA L'ARCHIPICCHIO DI ARCHIPLANO!

(Franco Canavesio 12 gennaio 2016)


martedì 23 giugno 2015

MIRACOLO TELEFONICO

Joshua Kern compì il suo primo miracolo telefonico all'età di sette anni nell'anno 2066
in quel momento J. K. stava giocando nel salotto di casa con gli ologrammi tridimensionali
aveva già realizzato un impero spaziale in miniatura e si stava accingendo a completare il secondo
era sua intenzione farli scontrare in un'epica guerra cosmica sulla quale subito dopo avrebbe scritto un grandioso poema infantile di mille versi

a un certo punto la sua attenzione venne attratta dallo schermo olovisivo

nel Libro Sacro della Telecomunicazione, redatto da J. K. all'età di dodici anni, si trova scritto che la ragione di quell'improvvisa attenzione che cambiò la sua vita e quella di tutto il pianeta era da ricondursi direttamente a Dio

nel programma olovisivo si stava parlando del virus Malattia di Babilonia, che stava devastando intere regioni della Confederazione Statunitense
il conduttore presentava gli ospiti, fra i quali annoverava il dott. Zenit Bilderberg, consulente finanziario nell'organizzazione yes-profit Global Emergency for U.S.A.
al dott. Z. B. era stata diagnosticata la Malattia
il colorito della pelle era verdaceo
i tratti del volto palesemente alterati dai bubboni sotto collo di colore scuro
i sintomi erano evidenti
il dott. Z. B. non ne avrebbe avuto per molto
l'ultima prognosi parlava di tre, massimo quattro, giorni residui
né per lui era particolarmente consolante pensare al gruzzolo accumulato durante gli anni dell'attività yes-profit
anzi, lo addolorava ancora di più sapere che non avrebbe potuto goderne
in quei giorni di attesa della morte di Babilonia la compagna del dott. Z. B., Berenice Kramer, di ascendenza tedesca, era invece confortata dal fatto che avrebbe potuto goderne
il piccolo J. K. afferrò d'impulso il velocìfono e compose il codice del dott. Z. B.
a nessuno è dato sapere come facesse a conoscerlo
nel Libro Sacro della T. è scritto che fu Dio a far digitare a J. K. il codice di velocìfono del dott. Z. B.
i due miliardi di olospettatori in quel momento sintonizzati sul programma sentirono distintamente il tono di chiamata mandato dal velocìfono del dott. Z. B.
videro lo stupore dipingersi sulla faccia di quest'ultimo mentre si accingeva a rispondere
in effetti non aspettava alcuna telefonata
videro il conduttore e gli altri ospiti dell'olotrasmissione assumere uno sguardo trasognato
li videro incapaci di reagire mentre il dott. Z. B. osservava sempre più stupito lo schermo del velocìfono
nella cabina di regia la regista Victoria Kane capì al volo la situazione e ordinò subito all'operatore della camera 2 di inquadrare lo schermo del velocìfono del dott. Z. B.
la strisciata video fu immediata e due miliardi di olospettatori videro che sullo schermo del velocìfono si era materializzato il volto di un bambino
pronto” disse il dott. Z. B. curvandosi in avanti con il velocìfono all'orecchio
poi rimase in ascolto
in silenzio
tutto lo studio cadde nel silenzio
due miliardi di olospettatori rimasero in silenzio
il silenzio durò esattamente due minuti e trentadue secondi
poi il dott. Z. B. chiuse la comunicazione
rialzò la testa
e sorrise
come se si fosse liberato di un dolore tremendo

i due miliardi di olospettatori s'accorsero immediatamente che la pelle del dott. Z. B. non aveva più il colorito malsano di due minuti e mezzo prima
che i bubboni sotto collo erano spariti
che il viso del dott. Z. B. era tornato quello di un tempo, sano, leggermente abbronzato, disteso e rilassato
il dott. Z. B. disse “credo di essere guarito” ma era completamente frastornato
si levò un applauso spontaneo fra tutti coloro che erano presenti nello studio olovisivo, comprese le maestranze e i tecnici
Victoria Kane gongolava dalla soddisfazione di avere fatto il primo vero scoop della sua vita

i successivi controlli medici ai quali si sottopose immediatamente il dott. Z. B. non poterono far altro che confermare quello che era chiaro a tutti già dalla fine della telefonata
la Malattia di Babilonia che affliggeva la persona del dott. Zenit Bilderberg e che l'avrebbe verosimilmente ucciso nell'arco di tre o al massimo quattro giorni era sparita
nessun segno, nessun anticorpo, come se non ci fosse mai stata
non solo: il sangue del dott. Bilderberg era uguale a quello di un bambino
un sangue giovane, sano, pieno di voglia di vivere

come tutti sanno, il sorriso del dott. Bilderberg nel momento in cui chiude la telefonata è diventato l'icona del secolo
stampato su milioni di t-shirt, lattine di birra, cartoline natalizie
usato a tutto spiano nelle pubblicità commerciali
nella storia dell'umanità ha fatto vendere di più quel sorriso che ogni altra immagine, persona o attività umana

J. K. compì innumerevoli altri miracoli telefonici
si rammentano tre casi di vaiolo, trentacinque di Malattia di Babilonia, ottanta obesità, quarantuno di sindrome da immunodeficienza acquisita
più un numero imprecisato di tumori, mal di gola e distorsioni della caviglia
all'età di dodici anni J. K. scrisse il Libro Sacro della Telecomunicazione
da cui prese avvio la predicazione del Nuovo Verbo Wireless (abbreviato: N.V.W.) detto anche la Religione Senza Fili
a trent'anni J. K. era a capo di una chiesa che contava tre miliardi di adepti comprese le colonie lunari e marziane
a trentatré anni J. K. venne falsamente accusato di frode fiscale
tradotto innanzi all'Autorità Giudiziaria di New Hollywood fu riconosciuto colpevole e condannato a tre anni e tre giorni di lavori forzati
all'uscita dal Tribunale, dopo la lettura della sentenza, un folto gruppo di suoi sostenitori cercò di liberarlo con la forza
ne nacque una colluttazione nel corso della quale J. K. rimase gravemente ferito da un colpo d'arma da fuoco, si dice sparato da una guardia penitenziaria
morì dopo un giorno d'agonia

tre giorni dopo la sua morte J. K. telefonò al padre per rassicurarlo che stava bene

il sig. Abrahms Kern
pur se contrito e irrimediabilmente rattristato
sfruttò l'occasione e fece di quella telefonata
accuratamente registrata
l'affare del secolo mediante la creazione
della Fondazione Primo Mobile
(First Mobile Foundation, abbreviato: F. M. F.)
la quale nel giro di un lustro divenne la più importante compagnia di telecomunicazioni del pianeta e delle colonie spaziali con lo slogan
beato chi telefona con noi”

in effetti l'abbonamento alla F. M. F. consentiva a chiunque di parlare con i propri cari ormai defunti
la telefonata ultramondana era gratuita, salvo lo scatto alla risposta dodici cent
le chiamate inframondane invece costavano cinque volte di più della concorrenza
in tal modo il sig. Abrahms Kern, che era già ricco, divenne ricchissimo, grazie a suo figlio Joshua

per chi gli ha creduto, J. K. è stato un profeta e un santo, ucciso dall'invidia dei potenti

la rivista Time, dedicandogli la copertina di Uomo dell'Anno 2067, lo definì il Secondo Gesù Venuto al Mondo